CH +(41) 789887487 | ITA +(39) 3496145727
Via Cattedrale 7, Lugano, Svizzera | Corso Venezia, 29, Milano
latorre@latorreluxury.com

Appartamento signorile vista mare – Vesima (Genova)

€648.000

Informazioni

Appartamento di 185 mq al piano nobile del settecentesco palazzo Negrotto Cambiaso di Vesima, già ex convento dei padri Cruciferi e parte integrante del Cenobio di San Pietro (1155). L’appartamento, esposto a sud con splendida vista mare, si sviluppa attraverso tre grandi saloni, di cui uno con camino in marmo perfettamente funzionante e altri due adibiti a camera da letto matrimoniale entrambi soppalcati in rovere. Completano l’alloggio una cucina, due bagni e un’altra camera adibita a studio anch’esso soppalcato, due vani tecnici e un vano scala privato dell’appartamento dotato di finestra adibito a ingresso. All’esterno, un grande giardino condominiale con pergolato e alberi da frutto e un delizioso chiostrino da dove si accede alla cantina. Posto auto riservato. Ogni soppalco è dotato di armadiature in rovere, scalini cavi (ottimi per lo stivaggio degli abiti), scrivania e letti doppi. Gli infissi sono di legno (vetri doppi), l’impianto elettrico e di riscaldamento sono nuovi e l’appartamento, che vanta alcuni dipinti sopra porta del Settecento, è impreziosito da rifiniture di pregio come le maniglie di ceramica Reguitti.

La zona di Vesima, vincolata a uso agricolo (ogni settimana sono disponibili i prodotti biologici dei contadini locali) è interessata a un delicato recupero urbano che permetterà l’insediamento di nuove famiglie senza alterare i vincoli urbanistici e ambientali, con il restauro dei ruderi esistenti, già avviato, il recupero della chiesa del Trecento collegata al palazzo Negrotto Cambiaso e la costruzione di poche nuove residenze isolate. Il rilancio favorirà il potenziamento dei mezzi pubblici (oggi il treno è garantito d’estate) e l’insediamento di un minimarket accanto alla stazione ferroviaria, davanti agli stabilimenti balneari.

La facciata dell’immobile è stata appena restaurata sotto la supervisione dei Beni Architettonici.